book

Budoni

Piccolo gioiello delle Baronie, sul tratto costiero nord orientale della Sardegna, il paese di Budoni si adagia vicino a piccole insenature, affascinanti scogliere, lunghi arenili composti di impalpabile sabbia bianca.

Complici il mare cristallino ed una pregevole organizzazione ricettiva, Budoni sta diventando un importante centro turistico conosciuto in tutta la Sardegna. La sua fortunata localizzazione geografica include anche piccoli stagni salmastri, dove vive la tipica vegetazione di tamerici e giunchi e dove stazionano colonie di fenicotteri rosa.

L'abitato si dispone attorno alla chiesa di San Giovanni Battista, la parrocchiale del paese, risalente al 1969. Non mancano interessanti vestigia archeologiche, distribuite nella corona di colline che incorniciano il paese delimitato da una folta pineta di macchia mediterranea: il nuraghe Su Entosu, una monotorre che assolveva alla funzione di vedetta, ubicata su una vetta granitica; il nuraghe Conca e Bentu e la Domus de Jana l'Agliola nella frazione di Solità. Il nuraghe è ubicato in una collina che domina la piana di Budoni, mentre la Domus de Jana è scavata in una roccia scistosa vicino alla riva di un ruscello.

Meritano una visita gli stazzi di San Pietro, disposti lungo un percorso che propone una sequenza di vecchie abitazioni, alcune costruite in pietra locale, altre edificate con la pietra locale, fango e malta, con gli interni vivacemente colorati, ed il caratteristico zoccolo di pietra e fango che corre lungo la facciata esterna della casa creando una seduta: un viaggio emozionante alla conoscenza del prototipo dell'antico borgo sardo. Lungo questo itinerario sorge la chiesetta di San Pietro del bosco, la cui origine può collocarsi nel XIV secolo.

Di grande importanza anche il porto di Ottiolu, dotato di oltre 400 posti barca, dotato di numerosi servizi e ideale base di partenza per compiere piccole crociere alla scoperta delle magnifiche cale del tratto costiero.

Non mancano le strutture per il tempo libero: tennis, calcetto, equitazione, vela, centri diving,e per il divertimento: quali: discoteche, piano bar, spettacoli serali in piazza.

I numerosi ristoranti, trattorie e agriturismi, consentono di gustare le specialità del mare e i prodotti tradizionali della gastronomia sarda.